Dott. Amedeo Giorgetti

Nutrizionista - Dietologo

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Disturbi alimentari
Disturbi alimentari

Sport pericolosi per la dieta

E-mail Stampa PDF
I giovani che praticano sport nei quali il peso corporeo è importante, o percepito come tale, sarebbero più
vulnerabili nei confronti di alcuni comportamenti poco salutari per il controllo della “linea”. Secondo uno
studio pubblicato sul Journal of the American Dietetic Association, infatti, gli adolescenti che praticano
sport come il balletto, la ginnastica o il wrestling sarebbero maggiormente propensi all’assunzione di
steroidi, lassativi e diuretici, oltre che all’induzione del vomito.
L’indagine è stata condotta più di 4500 giovani di età compresa tra i 12 e i 18 anni ai quali è stato chiesto
il tipo di sport praticato e se nella settimana e nell’anno precedente si fossero auto-indotti vomito,
assunto pillole dietetiche, lassativi o diuretici o avessero praticato metodi “estremi” per il controllo del
peso.
Leggi tutto...
 

L’anoressia nasce in famiglia

E-mail Stampa PDF

Anoressia e bulimia rappresentano un problema sociale e sanitario di grande rilevanza. Stando ai dati della recente letteratura scientifica, le donne sarebbero le più colpite e il 20-30 per cento di loro andrebbe incontro a una cronicizzazione, ma sempre più maschi sarebbero alle prese con un problema di tipo alimentare. Le cause di un simile fenomeno sono varie e vanno dalla valorizzazione della magrezza come mezzo di affermazione sociale al mito del successo, dalle elevate richieste di performance al timore del giudizio altrui, fino alla necessità di sentirsi accettati. Un nuovo studio, pubblicato dagli Archives of Pediatrics and Adolescent Medicine attribuisce le principali responsabilità ai genitori e ai modelli imposti dai media, sono sempre più frequenti i casi di ragazze che hanno una madre con un disturbo alimentare, addirittura il 20% su 100 nuovi casi.

Leggi tutto...
 

I disturbi del comportamento alimentare

E-mail Stampa PDF

In questi ultimi anni i mass-media si sono occupati sempre più spesso e con toni allarmistici di due nuove malattie che sembrano caratterizzare i nostri tempi: la ANORESSIA NERVOSA e la BULIMIA NERVOSA.
Vista la attualità e la delicatezza del problema, abbiamo pensato di parlarne con il dottor Amedeo Giorgetti , medico-chirurgo specialista in Scienza dell’Alimentazione.
Domanda: Dr. Giorgetti quale è, allo stato attuale, la situazione nella nostra Regione per ciò che concerne l’incidenza dei DCA ?
Risposta: Nelle Marche, come del resto nella maggior parte delle regioni italiane, non sono mai stati fatti studi statistici su tali malattie anche per la effettiva difficoltà nel raccogliere dati su patologie così recenti e spesso taciute da coloro che ne sono affetti , sembra infatti, che ancora oggi soltanto il 20% delle bulimiche si rivolga ad un terapeuta, e che circa il 40% delle Anoressiche si rifiuti di seguire un qualsiasi trattamento.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Marzo 2011 10:03 Leggi tutto...
 

Più grassi e più magre

E-mail Stampa PDF
Si cresce, è un dato generale, facilmente riscontrabile anche nella vita quotidiana: per esempio quando si sente dire nei negozi di calzature che ormai la misura centrale, per le ragazze, è la 40. Anche le valutazioni statistiche condotte sulla popolazione segnalano questa tendenza, ma segnalano anche conseguenze meno piacevoli. Per esempio che è in aumento l’indice di massa corporeo medio, il che significa un aumento del soprappeso, al di là degli eventuali aumenti anche della statura media. Sono tante le indagini che confermano questa tendenza, compresa una, piuttosto recente, condotta in Norvegia. In questa occasione sono stati confrontati i dati raccolti su 8378 adolescenti dal Servizio nazionale di screening, nel periodo 1966-69, con quelli raccolti, in una popolazione di oltre 6700 giovani (14-18 anni), nel periodo 1995-97 nella stessa area geografica. Il risultato più evidente è che, in effetti, l’aumento di peso c’è stato e significativo in entrambi i sessi e a tutte le età. Ma qui si parla della media, perché se si cerca di dettagliare si nota che in realtà aumenta l’indice di massa corporea nella parte del campione, i percentili superiori, che hanno valori

più elevati. In pratica, essere sovrappeso nel 1966 non è la stessa cosa che esserlo un trentina di anni dopo.


Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Marzo 2011 10:01 Leggi tutto...
 



Contattami per prenotare una visita

Dr. Amedeo Giorgetti
Amedeo Giorgetti - miodottore.it

Aggiornamenti in tema di nutrizione e salute

Descrizione dei trattamenti ambulatoriali

Pubblicazione 2014: Rehabilitation in obesity

La dieta del sondino senza sondino

Il Dr Amedeo Giorgetti ricevuto dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin

Novità nella sezione approfondimenti: dimagrire col sondino.